giovedì, 7 giugno 2018, dalle ore 20.30

Gabriella_Martinelli_07062018_2

 

Gabriella Martinelli

presenta

La pancia è un cervello col buco

 

ore 20,30 - Aperitivo Cena facoltativo, buffet & drink euro 10,00
ore 21,30 - Concerto nella sala teatro, ingresso intero euro 10,00
Si ricorda che il numero dei posti è limitato ed è consigliabile la prenotazione:·mobile·333 8568464,·tel. 06 6879419 dalle ore 16,00 in poi,·mail:  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

Recentemente uscito, il 20 aprile 2018, il nuovo disco di Gabriella Martinelli. “La pancia è un cervello col buco” è un affresco onirico; è un disco crossover dalle intuizioni avvincenti. E' un album dalla grande personalità tanto quanto la voce dell'artista, autrice e interprete delle sue canzoni.Creature libere, a volte come il peccato, espressioni dei sentimenti e compagne di baci che tradiscono tre volte, come il canto di un gallo. Protagoniste di altre vite oltre le loro, oltre la nostra. Sono storie, dove lo spirito e la voluttà si fanno veste cangiante. L’abito di una donna non è solo la stoffa che porta addosso, ma può essere una canzone, che dalla sua bellezza è indivisibile.Il disco sarà presentato con un concerto, giovedì 7 giugno, all'Arciliuto di Roma. 8 tracce registrate in presa diretta, dal sound minimale ma deciso, che raccontano storie di donne. Idoli, signorine Bovary piene di dubbi e incertezze dilanianti. Signorine felicità colorate come le stoviglie, di nostalgia, oppure di slancio verso nuove spensieratezze. Gabriella canta storie, lo fa con ironia e con la sua voce importante, racconta i luoghi, i suoni e i colori che hanno formato la sua crescita artistica. Il progetto si avvale inoltre dei disegni di Antonio Sileo, in arte Pronostico, che regala un volto e un corpo a Casimira, Erica, Giulia, Eliana e alle altre donne protagoniste del disco.

 

Cantautrice di origini Pugliesi, Gabriella Martinelli è sicuramente uno dei nomi più interessanti tra le nuove leve del cantautorato Italiano femminile.

Artista dalla grande personalità, con la passione per il teatro canzone.Presenta il suo secondo disco: “La pancia è un cervello col buco”, un progetto crossover che con toni decisi racconta di donne, arricchito dai disegni di Antonio Sileo, in arte Pronostico.Gira l'Europa da busker e vanta numerosi anni di gavetta suonando nei club, nei festival e nei teatri. Vincitrice di molti premi legati alla canzone italiana d’autore, fra cui: Premio Botteghe D'autore 2017 (Miglior Interpretazione); Premio Bindi 2015; Musicultura nel 2014.Partecipa a The Voice of Italy in onda su Rai 2 nel 2013; pubblica il suo album d'esordio "Ricordati di essere felice" per l'etichetta Toto Sound Records nel 2015. Scelta per aprire il concerto di Hindi Zahra al teatro Parioli nel 2017.E' tra le voci Italiane del Come to my home, progetto nato in Africa: realtà che unisce artisti da tutto il mondo con l'intento di mescolare le arti, le culture, le nazionalità.

 

 

TRACKLIST

1. Casimira
2. La pancia è un cervello con buco
3. Che poi un berretto non è
4. Giulia
5. Esseri sottili
6. In una tazza di caffè
7. Ciao a te
8. La vagabonde

 

Credits
La pancia è un cervello col buco
Testi e Musiche di Gabriella Martinelli
Prodotto e Arrangiato da Gabriella Martinelli con la collaborazione preziosa di: Paolo Mazziotti al basso, Andrea Jannicola alle chitarre, Alessandro Marzi alla batteria, Andrea Libero Cito al violino, Erika Scorza e Salvo Corallo ai cori; il pianoforte nell'ottava traccia è di Nicola Guida con l'intervento di Camille Blanc.
Registrato in presa diretta da Gianluca Siscaro c/o Village Recording Studio Mixato e Masterizzato da Dario Giuffrida c/o Lowmix Studio di Michele Lombardo Artwork e grafica a cura di Antonio Pronostico Sileo.

 

La pancia è un cervello col buco, brano per brano:
“Le ho incontrate nei miei appunti. Le ho scelte, le ho vestite appena: si riconoscono in un sound minimale, ognuna con le proprie gambe. Nate dai miei viaggi, dagli ascolti, da amicizie e fantasìa”.

Casimira La fantasia è un'arte di pasticceria che fonde il burro con il sogno, i desideri con le debolezze, la realtà con l'impossibile. E' il risultato di un tenero viaggio nella leggerezza.
La pancia è un cervello con buco Erica oscilla tra punk e reggae, schiava de “la sua pancia”, alla ricerca morbosa della ragione. Il grande emblema del secondo cervello, il cervello col buco, è protagonista di una storia disegnata sulle pance in movimento. Regola emozioni, ricordi, il piacere e un'interessante dose di follia.
Che poi un berretto non è Il quadretto fiabesco di una Roma Borghese, “signore farcite a festa” protagoniste di un travolgente blues minore.
Giulia La riconosci danzare quando è sera e poi seduta ad aspettar la festa. Giulia vorrebbe dire ma non dice, cerca risposte in un abbraccio. Figlia di tempi bui, ha paura e parla alla luna. Viaggia sull'intreccio di strumenti monodici (basso, violino, voci) e batteria.
Esseri sottili è una ballata notturna, assolutamente straordinaria, dal testo importante. “Esseri sottili” racconta la fragilità e la bellezza dell'anima.
In una tazza di caffè Mary sogna e gioca a far la dura. E' facile incontrarla nei Caffè di Milano e nelle prime mattine di luglio. Cerca la sua America in una tazza di caffè.
Ciao a te Nella settima traccia Gabriella, cresciuta in un paesino della provincia di Taranto, racconta una delle donne a lei più care, la sua terra e con essa le tradizioni, i nonni, il ritorno, la terra di piombo, il mare, il dialetto.
La vagabonde è la storia di Jeanne Baret, vagabonda libera e amante di quello che Edith Piaf definiva il motore del mondo: l’amore. Dal colore jazz; l'album si chiude con l'intervento di Camille Blanc.

 

https://www.facebook.com/GabriellaMartinelliOfficial/
https://www.instagram.com/gabriellamartinelliofficial/
http://gabriellamartinelli.it/

 

Per ulteriori informazioni e interviste:
Ufficio Stampa: Chiara GiorgiCell. +39 347 3351416