giovedì, 8 giugno 2017, dalle ore 20.30

StelioGiccaPalli_08062017_2

 

Gianna e le altre

 

con

Stelio Gicca Palli, voce e chitarra

Primiano De Biase, pianoforte

Simone Talone, percussioni

 

Stelio Gicca Palli torna sul palco (8 giugno, Arciliuto, piazza di Montevecchio; intero 15,00, ridotto 12,00), insieme agli amici della Compagnia Bella, con i suoi racconti di personaggi della quotidianità. Anzi, questa volta deliberatamente si concentra sul rapporto fra uomini e donne: amori difficili ma non solo.
Divenuto celebre per aver scritto a quattro mani con Edoardo De Angelis un evergreen come Lella, Stelio non ha mai smesso di scandagliare le anime e le storie.
I suoi due ultimi cd, Corpi estranei vol.I e Corpi estranei vol. II, sono esattamente questo: un viaggio nell’umano troppo umano, fra le vicende delle persone comuni, quelle che non sai ma che puoi immaginare fra le pieghe delle rughe. Al suo fianco sul palco Primiano Di Biase alle tastiere e Simone “Federicuccio” Talone alle percussioni.

E così c’è la Dama di cuori, la donna irraggiungibile e feroce, “Quella che… mi fa fare l’amore, mi fa morire. Mi odia quanto basta per tenersi fuori. I suoi schiaffi sono gioie, le carezze dolori.” O Maria, la donna dagli “occhi chiari e stellanti” che vuole figli, mentre il suo lui proprio non vuole. E poi c’è quella donna con cui si è costruito una casa e si sono messi al mondo dei figli e con cui ora non c’è più nulla. E se in  Via dei colli è lei a volersene andare, in Abitudine è lui.Ma c’è anche la donna incontrata un giorno in un treno (Frecciarossa), quella con cui per un attimo sogni un sogno d’amore che si frantuma alla prossima fermata, là dove è un altro ad aspettarla. E la giovane Moira Conti con la sua giovinezza e la sua spavalderia, l’amante bambina. Così come amante è Lella: l’amante senza scrupoli, quella destinata a fare una brutta fine.
Questi alcuni dei personaggi di Corpi estranei vol. I. Mentre dal vol. II incontriamo la “Signora bene” alle prese con il suo, lei lo spera, “toy boy” (La meglio birra). O Marta che parte per un viaggio lontano, in viaggio senza ritorno. E Gianna (Gianna parte), un’altra donna irraggiungibile, quella che ha scelto un altro.

 

Ore 20,30 - Aperitivo Cena facoltativo, drink euro 10,00
Ore 21,30 - Concerto nella sala teatro, ingresso intero euro 15,00 - ridotto NewsLetter euro 12,00

Alla NewsLetter del Teatro Arciliuto ci si può iscrivere direttamente dalla home page del website del Teatro oppure dalla pagina FaceBook
Si ricorda che il numero dei posti è limitato ed è preferibile la prenotazione scrivendo a  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. o telefonando al mobile 333 8568464 (phonecall & sms) o al tel. 06 6879419 (dalle ore 18,00 in poi)