venerdì, 26 maggio 2017, dalle ore 20.30

TheBeautifulInside_26052017_2

 

The Beautiful Inside

di Greta Cipriani

 

con 

Greta Cipriani, pianista, poetessa, compositrice

Aurora Giuliani, attrice, danzatrice

Paolo Gatti, compositore, sound artist

 

foto Antonis

trucco Marica De Stasi

 

Lo spettacolo presentato è una novità nel panorama musicale italiano.
Una sorta di mondo parallelo, in cui la profondità della musica coglie e interpreta la densità della poesia, intessendosi di voci e sentimenti.
Un mondo in cui la poesia si incarna nel suono che la fa vivere nell’aria, tramata di pathos e magia.
Sia i brani pianistici, sia le poesie sono state scritte dalla stessa autrice e perciò stesso complementari.
GRETA CIPRIANI, artista poliedrica, pianista, poetessa e compositrice, ha voluto con quest’opera far emergere il mondo dell’indistinto e delle sue sensazioni più intime, vissute dentro ed espresse fuori sia con i suoni della musica, sia con le parole della poesia. Il mondo di Greta Cipriani è un mondo etereo e al tempo stesso carnale, pieno di suggestioni, richiami, nel quale il suono si fa denso veicolo di un universo immaginifico variegato e pulsante: immagini, paesaggi, personaggi, poetiche di strada affollano la mente dell’artista.
The beautiful inside è quindi la bellezza interiore, il bello che viene raccolto ed espresso in melodia e composizione lirica.

Una musica che, partendo da basi classiche, si libera dagli archetipi e si rinnova, per esprimere sentimenti e valenze sempre più moderne e attuali.
Lo spettacolo si compone di momenti strettamente musicali che si alternano a momenti strettamente poetici. Per quanto riguarda la parte musicale, i brani, eseguiti al pianoforte spaziano da situazioni mitologiche e visionarie a realtà ben più concrete come quella del terremoto e della morte della fanciulla, per staccare poi con l’antica suadenza de tango, fino ad ancorarsi nella profonda bellezza della donna, recuperandone ogni sfaccettatura o aspetto.
Per quanto riguarda la parte poetica, le immagini suggerite dalle liriche prendono corpo e vastità attraverso la voce dell’attrice e danzatrice AURORA GIULIANI, ma anche con l’aiuto delle ambientazioni elettroniche create dal maestro compositore PAOLO GATTI, che ne sottolinea la valenza (sue sono le musiche relative alle poesie Saprò odorare l’inferno e 6 Aprile 2009).
Questi due artisti, sperimentatori ciascuno nel proprio campo, costituiscono un valore aggiunto per la loro professionalità e versatilità

 

 

ore 20,30 Aperitivo Cena facoltativo
(Drink Euro 10,00), Si consiglia la prenotazione

ore 21,30 spettacolo nella sala teatro
Ingresso Intero Euro 15,00 - Ridotto Euro 12,00 (il ridotto è riservato alle persone iscritte alla NewsLetter del teatro)

Alla NewsLetter del Teatro Arciliuto ci si può iscrivere gratuitamente dalla homepage del sito www.arciliuto.it o al link su Facebook
Si ricorda che il numero dei posti è limitato ed è consigliabile la prenotazione; mail  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. / sms & calls mobile +39 3338568464 / teatro tel. 06 6879419 (ore 18-22)