giovedì, 21 aprile 2016, ore 20,30

Michele-Micarelli

 

Notorius Project in concerto

 

con

Michele Micarelli, pianoforte e voce

Sergio Melelli, basso

Evando Gabiati, batteria

Tony Arancio, percussioni

Fabrizio Verduchi, pecussioni

 

Ore 20,30 - Aperitivo Cena facoltativo, drink euro 10,00
Ore 21,30 - Concerto nella sala teatro, ingresso intero euro 12,00 - ridotto NewsLetter euro 10,00


Si ricorda che il numero dei posti è limitato ed è consigliabile la prenotazione:

calls & sms mobile 333 8568464  /  calls tel. 06 6879419 dalle ore 16,00 in poi,  /  mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

Il progetto NOTORIUS PROJECT nasce durante

uno dei tanti incontri musicali di quattro amici che, per onorare la grande musica dei cantautori italiani, decidono di “rinnovare” alcuni brani famosi della prestigiosa “Scuola Genovese” in cui, alcuni dei più grandi artisti italiani sono stati protagonisti, già a partire dagli anni ‘50.
Bindi, insieme a Lauzi, Paoli, De Andrè, Endrigo e poi Fossati, Conte, hanno scritto e cantato la nostra vita, le nostre passioni, le nostre abitudini, le nostre preoccupazioni, le nostre gioie come solo i grandi artisti sanno fare.
Un’avventura musicale durata oltre 50 anni che Notorius Project, con determinazione, intende “rinnovare” per non dimenticare, per continuare ad apprezzare e ad amare la poesia e la musica della canzone d’autore, come uno dei pilastri del nostro patrimonio culturale.Il progetto musicale, ideato e realizzato da Notorius, non offre “fotocopie”, ma la celebrazione di un’epoca mai tramontata, in cui le “immagini” che le canzoni offrono, sono state rielaborate con incisivi dettagli musicali in stile, a volte, jazzistico.“Senza Fine”, “Una Lunga Storia d’Amore”, “Il Pescatore”, La Canzone Di Marinella”, ed altre, continuano a vivere ancora oggi, nella fantasia musicale di ogni generazione, passata e presente, incontrando continuamente musicisti e Notorius Project, con la loro interpretazione, ne rafforzano la rappresentatività e ne consolidano la popolarità e la bellezza.