giovedì, 19 maggio 2016, ore 20,30

Daniela-Barra19052016_3

 

La compagnia dei Masnadieri

presenta

 

La signora del Blues

Vita di Billie Holiday

di Jacopo Bezzi

 

con

Daniela Barra

Angelo Schiavi, sax

Vincenzo Lucarelli, pianoforte

 

regia Jacopo Bezzi

assistente alla regia Silvana Biagini

ufficio stampa, Francesca Melucci

 

Ore 20,30 - Aperitivo Cena facoltativo, drink euro 10,00
Ore 21,30 - Concerto nella sala teatro, ingresso intero euro 15,00 - ridotto NewsLetter euro 12,00


Si ricorda che il numero dei posti è limitato ed è consigliabile la prenotazione: tel. 06 6879419 dalle ore 16,00 in poi, mobile 333 8568464 mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

Uno spettacolo omaggio alla vita e alla carriera musicale della grande

interprete Billie Holiday, attraverso lo sguardo attento di Daniela Barra. Questo “one woman show” ha come protagonista la musica, anche grazie alle amichevoli incursioni jazz degli artisti del LEDA Jazz Collective, coordinato dal giovane batterista Alessandro d’Anna. Ogni sera sarà possibile assistere ad una performance diversa, attraverso un dialogo continuo tra musica e parole, per creare ogni volta un evento unico.“Non posso cantare la stessa canzone nello stesso modo due sere di seguito. Se questo accade allora è virtuosismo tecnico. Ma non è musica” B.H.
Una biografia cantata e raccontata attraverso lo sguardo e la voce di Daniela Barra, interprete eclettica e versatile che condurrà lo spettatore attraverso i ricordi, gli aneddoti, le curiosità e le canzoni di un’artista unica fra le più grandi di tutti i tempi nei generi jazz e blues, senza per questo rinunciare ad avere anche uno sguardo attuale sulla condizione della donna e sui temi dell’emarginazione. Un dolore espresso e mai ostentato, quello della Holiday, un carattere forte e deciso che la avvicina alle moderne “donne di ferro” di più recente memoria. Per Jeanne Moreau "in un solo coro sapeva esprimere più emozioni di quante molte attrici possano darne in tre atti".Uno spettacolo asciutto ma denso di significati e rimandi, dalla violenza sulle donne al problema della discriminazione razziale dell’America dei primi del ‘900, raccontati con la classe e l’eleganza di un testo e di una messinscena che cerca di restituire quell’occhio attento di un’artista di protesta di cui ancora oggi il mondo sente fortemente il bisogno.

 

 

NOTE DI REGIA
Una biografia cantata e vissuta attraverso il sapiente uso dei mezzi multipisciplinari del teatro, della musica e delle videoproiezioni che ci riportano ad una New York dagli anni 20’ ai 40’ dello scorso secolo con una narrazione in terza persona condotta con maestria ed eleganza dall’attrice interprete che con suggestione e con un pizzico di commozione utilizza il linguaggio scenico integrandosi e districandosi abilmente all’interno di più linguaggi; costumi accennati, movenze e sguardi di una meno nota Billie Holiday che ci viene presentata nella sua più asciutta umanità, attraverso i suoi amori e le sue sconfitte, il suo successo e le sue delusioni, fino ad una amara autodistruzione che sfiora la follia, sempre vista però con ironia e malinconia, attraverso le sue parole, le sue canzoni, il suo mondo interiore.

 

COSA DICONO DI NOI articolo di Maricla Boggio
Appassionata e insieme astuta, l’operazione che porta – possiamo dire congiuntamente – autore – Massimo Roberto Beato -, regista – Jacopo Bezzi – e protagonista – Daniela Barra – ad elaborare uno spettacolo di sicuro fascino e di ben costruita memoria di un periodo del jazz che continua ad appassionare oggi, specie per certe canzoni che hanno aperto all’epoca della loro creazione nuovi orizzonti alla dignità dei neri nella società americana e complessivamente nel mondo. [...] La passione, con varie sfumature, ce l’hanno messa tutti e tre, con un vantaggio della Barra, che si appropria delle canzoni con una prepotenza dolce e tenace. Anche l’astuzia è spartita fra il trio. Ma parte soprattutto dall’autore, che rivolta il personaggio in duplice forma, consegnandolo al pubblico in terza persona attraverso una descrizione dei vari stadi dell’esistenza della cantante, affidata alla stessa Barra, a impedire una identificazione riduttiva, linea che con accorta adesione anche il regista segue, consentendo poi alla cantante di liberarsi nel personaggio attraverso le canzoni, che ne segnano il progressivo ascendere verso una gloria sempre accompagnata dalla sofferenza del vivere. [...] Droga, alcool, incontri sbagliati, sfruttamento portano alle sequenze successive, dove Daniela Barra via via si trasforma adeguando aspetto e voce con singolare duttilità.

 

Articolo di Claudia Belli
Sotto la sapiente regia di Jacopo Bezzi, stavolta la bravissima attrice ci racconta e ci canta la vita e la carriera musicale di una tra le interpreti più importanti e affascinanti di jazz e blues di tutti i tempi: Billie Holiday. [...] Daniela Barra accompagna il pubblico attraverso i ricordi, gli aneddoti, le curiosità, le sofferenze e le gioie di un’artista unica, incredibilmente umana e fatalmente infelice nonostante il successo ottenuto attraverso il dono di una voce meravigliosa e del ritmo nel sangue. [...] L’eclettica Daniela Barra interpreta con sentimento e rispetto il mito di Billie Holiday [...]. Massimo Roberto Beato ha curato un testo intenso, denso di significati e rimandi, dalla violenza sulle donne al problema della discriminazione razziale dell’America dei primi del ‘900, raccontati con classe ed eleganza in una scenografia semplice ed efficace nel rappresentare la realtà di un’artista di protesta, di cui ancora oggi il mondo sente fortemente il bisogno.

 

LA COMPAGNIA DEI MASNADIERI
Presidente: Dr. Jacopo Bezzi
Direttore Artistico: Dr. Francesca Melucci
Direttore Organizzativo: Dr. Massimo Roberto Beato
Sede: Via Luigi Gadola, 24 b/12 - 00155 – Roma, Tel. 339/5933891 - 339/5770211
www.compagniadeimasnadieri.org
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.


Ufficio Stampa Francesca Melucci 337 1021096
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.