giovedì, 31 gennaio 2019, dalle ore 20,30

BeppeChierici_31012019

 

Beppe Chierici

canta Brassens

...e lo racconta

 

Non può perdere questo concerto chi ha il piacere di "passeggiare in territori" dove la poesia incontra la musica, la canzone d’autore.

E' un’occasione per conoscere due grandi anime poetiche e musicali e non solo: quella di Georges Brassens, ma in particolare quella del suo migliore fedele amico italiano Beppe Chierici.

Georges Brassens, monumento poetico nazionale francese, è l’indiscutibile primogenito cantautore; tradotto e cantato in Italia da i grandi De Andrè e Gino Paoli ed anche in milanese da Gianni Svampa, ma, come espresso da giornalisti critici di spessore intenditori musicali e poetici, trova la migliore corrispondenza italiana nelle interpretazioni poetiche e musicali proprio con Beppe Chierici.

“Beppe Chierici è infatti un traduttore che non tradisce, anzi amplifica rendendo estremamente godibile, a chi non conosca il francese, la ricchezza, l’ironia e i doppi sensi dei testi di Brassens, mantenendo inalterato il loro originario ritmo rispettando magistralmente le rime.”

Di Beppe Chierici hanno scritto:

Rodolfo Di Giammarco de La Repubblica, Fabrizio Zampa de Il Messaggero, Davide Grieco e Aggeo Savioli de L’Unità, Aldo Trifiletti de La Voce Repubblicana, A. Bertini de Il Paese Sera, Vittorio Castagnola de Il Dramma, Claudio Valentini de La Luna, Massimo D’Ursi de Il Resto del Carlino e tanti tanti altri hanno evidenziando la sua sincerità poetica e la sua bravura la sua amicizia e fedeltà ed abilità linguistica ed interpretativa.

 

dalle ore 20.30 Aperitivo facoltativonel salotto musicaleEuro 10,00. Si consiglia la prenotazione

ore 21.30 concerto nella sala teatro. Ingresso Intero Euro 15,00, Ridotto Euro 12,00 (iscritti alla NewsLetter del Teatro)

Si ricorda che il numero dei posti è limitato ed è consigliabile la prenotazione. tel. 06 6879419 (dalle ore 16,00 in poi)mobile 333 8568464  mail:  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

Beppe Chierici, anima libera, attore, cantante, cabarettista, compositore, attore, regista.

Il primo a tradurre interpretare e incidere su vinile a 33 giri gran parte delle canzoni dei grandi cantautori francesi tra cui quelle del suo grande amico Georges Brassens. Dopo aver peregrinato per il mondo, all'inizio degli anni settanta fa parte di un folto gruppo di intellettuali che in Italia tentano il recupero culturale del nostro folklore.

Capostipite del "Teatro Povero", interprete di numerosi ruoli in sceneggiati televisivi, attore cinematografico per i più importanti registi: il suo lavoro artistrico si svolge prevalentemente in Italia e Francia.

 

...