sabato, 15 dicembre 2018, dalle ore 20.30

Daniela_Terreri_15122018_2

 

DANIELA TERRERI TRIO IN

Baciami Piccina

le canzoni dello Swing italiano

 

con

Daniela Terreri, voce

Antonello Capuano, chitarra jazz

Oreste Sbarra, batteria

 

Solo da una passione comune e da un amore sconfinato per un genere musicale di nicchia, ma ancora saldamente radicato nella cultura popolare italiana, può nascere un felice incontro artistico. Daniela Terreri (cantante, attrice di teatro e del piccolo schermo), Antonello Capuano (chitarrista, arrangiatore e membro del Sultanato dello swing) e Oreste Sbarra (batterista e turnista) portano in scena uno spettacolo che rievoca le mille suggestioni dello swing italiano. Quelle che un tempo venivano diffuse dal friccichio delle radio a valvole, nei locali fumosi o nei piccoli teatri di provincia. E così attraverso note, aneddoti e racconti, il pubblico viene condotto in un viaggio senza respiro che, partendo dagli anni ’30 ed arrivando agli anni ’80, tocca le tappe miliari della canzone jazzata italiana. Tornano in scena, tutti insieme, i celebri temi di Natalino Otto e Alberto Rabagliati (i padri dello swing italiano), i motivi spensierati del Trio Lescano e del Quartetto Cetra, le suadenti melodie delle riviste composte da Gorni Kramer e Armando Trovajoli, gli intramontabili successi dei crooner Fred Buscaglione, Nicola Arigliano, Bruno Martino e Fred Bongusto e le hit cantautorali di Lelio Luttazzi, Renato Carosone, Paolo Conte…
Tutti insieme in un unico, frizzante, coinvolgente show!

 

ore 20,30 Aperitivo Cena facoltativo
(Drink Euro 10,00), Si consiglia la prenotazione

ore 21,30 Concerto nella sala teatroIngresso Intero Euro 15,00 - Ridotto Euro 12,00 (il ridotto è riservato alle persone iscritte alla NewsLetter del teatro)

La NewsLetter del Teatro Arciliuto è GRATUITA e ci si può iscrivere dalla homepage del sito www.arciliuto.it o al link su Facebook
Si ricorda che il numero dei posti è limitato ed è consigliabile la prenotazione; mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. / sms & calls mobile +39 3338568464 / teatro tel. 06 6879419 (ore 18-22)

 

Brani in repertorio: Amore baciami, Amore fermati, Ba ba baciami piccina, Buonasera signorina, Camminando sotto la pioggia, Carina,

Conosci mia cugina, DonnaEstate, Guarda che luna, Ho un sassolino nella scarpa, In cerca di te, Il pinguino innamorato, Mambo italiano, Mamma voglio anch’io il fidanzato, Maramao perché sei morto, Ma dove vai bellezza in bicicletta, Ma le gambe, Ma l’amore no, Mille lire al mese, Non dimenticar, Non dimenticar le mie parole, Parlami d’amore Mariù, Pippo non lo sa, Quel motivetto che mi piace tanto, Sabato italiano, Silenzioso slow, Spaghetti a Detroit, Ti parlerò d’amor, Tu vuò fa l’americano, Un bacio a mezzanotte, Via con me, Voglio vivere così

 

Daniela Terreri
Artista eclettica (attrice, cantante, pianista, regista). Ha lavorato in diverse commedie e musical, specializzandosi in ruoli leggeri e comici. In teatro è stata diretta da: Giampiero Solari in        "Cinecittà" con Christian De Sica,  da Gigi Proietti ne “La Presidentessa” con Sabrina Ferilli, da Saverio Marconi in "E se il tempo fosse un gambero?" con Francesco Pannofino,  da Moni Ovadia ne “Il Violinista sul tetto”, da Ennio Coltorti in “Baciami Stupido”, da Marco Mattolini in “Polvere di Stelle” (accanto a Maurizio Micheli) e da Romolo Siena in “Bambole non c’e’ una lira”. In queste opere si è espressa in ruoli che spesso si richiamano alla comicità femminile del vecchio teatro d'avanspettacolo.
È dotata di una fisicità forte e morbida che le consente sia atteggiamenti di seduttrice che versioni autoironiche. È stata spesso impiegata in ruoli leggeri nelle fiction televisive come, ad esempio, ne:  “La Ladra”, in "Provaci ancora prof 5 , 6 e 7" con Veronica Pivetti o in “Piper” di Carlo Vanzina (miniserie ambientata nella Roma degli anni ’60)  per la regia di Francesco Vicario.
Altri lavori televisivi a cui ha partecipato sono: “Boris 3”, " Impazienti" con Max Tortora, “Il commissario Manara” e “Crimini 2” per la regia di Davide Marengo; “Caruso” e "Rimbocchiamoci le maniche" con la regia di Stefano Reali; “ La Provinciale” e “Lucia” per la regia di Pasquale Pozzessere; “Anna e i 5” con la regia di Franco Amurri; “Né con te né senza di te” per la regia di Vincenzo Terracciano, " Don Matteo" con la regia di Salvatore Basile, " Impazienti" con Max Tortora . Nel cinema ha collaborato con registi quali: Paolo Sorrentino ne “L’amico di famiglia”, Paolo Virzì in “ Tutta la vita davanti”, Roberto Faenza ne “I Viceré” e Luca Miniero ne "La scuola più bella del mondo". 
Come cantante è specializzata nello swing italiano e americano degli anni ‘30 , ’40 e ‘50.
È diplomata in Pianoforte e Canto, laureata in Regia del Teatro Musicale ed è docente di Arte scenica nei Conservatori italiani.

 

Antonello Capuano
Dopo aver conseguito i diplomi di Chitarra Classica e Musica Jazz presso il Conservatorio "L. Perosi" di Campobasso, studia Storia della Musica ed Etnomusicologia presso l'Università "La Sapienza" di Roma, composizione, arrangiamento e direzione jazz, seguendo il corso del Berklee College of Music di Boston e le lezioni del grande compositore e arrangiatore Sammy Nestico.Nel 2003 è vincitore del “Premio Pippo Barzizza” per Arrangiatori di Musica Leggera a Sanremo, con giuria presieduta da Ennio Morricone e composta da Enrico Intra, Gianni Ferrio e Roberto Pregadio. Nel 2004, nell'ambito del Premio Barzizza, firma l'omaggio musicale a Riz Ortolani, nella circostanza premiato con il Trofeo alla carriera. Nello stesso anno risulta finalista nel Concorso Internazionale di Composizione e Arrangiamento “Scrivere in Jazz” di Sassari.Dal 2008 è membro del Sultanato dello Swing in qualità di Arrangiatore\Direttore dell'Orchestra del Sultanato. Nell’ambito dello “Swing Diwan”, tenutosi a Sanremo nell’agosto del 2009, dirige l’Orchestrina del Sultanato capitanata al pianoforte da Stefano Bollani. Tra gli artisti che hanno inciso ed eseguito suoi arrangiamenti figurano: Stefano Bollani, James Senese, Tony Esposito, Marcus Miller, Maurizio Giammarco, Nicola Arigliano, Silvia Mezzanotte, Ernesto Vitolo, Mario Rosini, Peppino D'Agostino, Cliff Almond, Matteo Brancaleoni, Iskra Menarini, Piero Mazzocchetti...È inoltre regolarmente invitato come direttore e arrangiatore a collaborare con orchestre italiane ed estere. Tra queste figurano: Orchestra Filarmonica di Torino, Benedetto Marcello di Teramo, Big Band del conservatorio “L. Perosi” di Campobasso, Samara Symphony Orchestra di Samara (Russia), Orchestra da Camera di Fondi, Red Cat Jazz Orchestra di Sanremo, Norla Orchestra di Imperia, Wmp Orchestra.  In veste di arrangiatore ha collaborato con il 55º e il 59º Festival di Sanremo. Come chitarrista vanta, tra le altre, partecipazioni a due edizioni (2008 e 2009) dell’”Eddie Lang Jazz Festival” di Monteroduni (Isernia) e al “Villa Celimontana Jazz Festival” di Roma  (2009).
Suoi lavori didattici sono stati pubblicati dalle Edizioni Wicky e dalle Edizioni Rugginenti di Milano. Dal 2006 è docente di Chitarra Classica presso le scuole secondarie di primo grado della provincia di Campobasso.

 

Oreste Sbarra
Batterista, percussionista e turnista versatile, dopo il diploma di percussioni conseguito presso il Conservatorio “L. Perosi” di Campobasso, approfondisce e raffina la propria tecnica con alcuni dei migliori batteristi e session man internazionali tra cui Lele Melotti, Alfedo Golino, Ettore Mancini, Steve Smith e Horatio “El Negro” Hernandez.
Con l’ensemble “Percussioni Ketoniche” partecipa ad alcuni prestigiosi festival internazionali tra cui il Festival di Stoccolma 2007, il Thirana Festival 2012 e il Festival di Ravello 2014 e a molti concerti presso le sale e i teatri più prestigiosi d’Italia tra cui il Teatro San Carlo di Napoli, il Teatro Greco di Roma e l’Accademia Santa Cecilia di Roma (Parco della Musica). Con lo stesso ensemble incide due cd: “Rumori Organizzati” nel 1999 e “Ten” nel 2007.
Come membro del gruppo “Riserva Moac” incide due Cd “Bienvendo” (2005) e “La Musica dei popoli” (2009) e svolge intensa attività concertistica internazionale. Di rilievo, tra le numerose apparizioni, la partecipazione nel 2006 al Concerto del 1 Maggio tenutosi in Piazza San Giovanni a Roma. 
Vanta, inoltre, numerose collaborazioni in ambito jazz e pop-rock tra cui: Tony Esposito, Flavio Boltro, Ernesto Vitolo, Stefano Di Battista, Pippo Matino, Marco Zurzolo, Michal Camilo, Pau (Negrita), Sergio Bardotti, i Jalisse.
È endorser dei piatti Ufip e della Mark Bass (settore batterie) e docente di Percussioni nella scuola secondaria di primo grado.