venerdì, 28 settembre 2018, dalle ore 20.30

Anima-Mediterranea_Alotta_Rainaldi_28092018

 

concerto

Anima Mediterranea

 

Francesca Alotta con

Paolo Rainaldi alla chitarra

Piero Fortezza  alle percussioni

 

dalle ore 20,30 aperitivo con buffet facoltativo nel salotto musicale,
drink Euro 10,00. Si consiglia la prenotazione.

ore 21,30 concerto nella sala teatro, Intero Euro 20,00

Si ricorda che il numero dei posti è limitato ed è preferibile la prenotazione scrivendo a  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. o telefonando al mobile 333 8568464 (phonecall & sms) o al tel. 06 6879419 (dalle ore 18,00 in poi)

 

Francesca Alotta

Figlia d'arte (il padre era il noto cantante Filippo Alotta), inizia la sua attività di cantante come corista in dischi di vari cantanti italiani, tra cui Volano le pagine di Mietta (1991), e come componente de Le Compilations, gruppo musicale per Domenica in nelle edizioni tra il 1988 e il 1990. Nel 1991 vince il Cantagiro con Chiamata urgente. L'anno seguente vince il quarantaduesimo Festival di Sanremo nella sezione "Novità" con Non amarmi in coppia con Aleandro Baldi. Dal suo primo album Francesca Alotta[1] viene estratto il singolo Fragilità, con cui partecipa al Cantagiro.
Nel 1993 partecipa di nuovo al Festival di Sanremo

con Un anno di noi e pubblica l'album Io e te, in coincidenza con la partecipazione a Domenica in come ospite musicale fissa assieme a Fiordaliso. Segue il lancio discografico in Giappone, con una raccolta, e a Cuba, dove resta per diversi mesi in vetta alle classifiche con Yolanda, in duetto con Augusto Enriquez dei Moncada. Tra il 1995 e il 1997 partecipa come ospite musicale a Buona Domenica. Nel 1997 esce Buonanotte alla luna, album comprendente brani già noti che hanno come oggetto la luna vede collaborazioni con Demo Morselli, Federico Salvatore e Loredana Bertè, che duetta con la Alotta in ...e la luna bussò. Nel 1999 è la protagonista del musical Cenerentola di Tony Cucchiara.
Nel 2004 partecipa al talent show Music Farm condotto da Amadeus, venendo eliminata dopo avere perso la sfida contro Marco Armani. Nel 2009 partecipa come concorrente al 10º Festival della nuova canzone siciliana con il brano Lassimi peddiri, mentre nel 2010 partecipa all'11º Festival della nuova canzone siciliana, nella categoria "Premio Sicilia", con la canzone Amuri miu. Nel 2014 e 2015 partecipa come ospite al programma televisivo d'intrattenimento musicale MilleVoci di Gianni Turco.
Nel 2018 pubblica il singolo Anima sola, in duetto con il cantautore Mauro Pina, e vince il Premio AFI alla carriera.[2] Inoltre partecipa alla prima edizione di Ora o mai più, il nuovo talent show di Rai Uno, dove presenta un suo nuovo inedito.

 

Paolo Rainaldi,

è uno dei più noti chitarristi italiani. Recentemente insignito del prestigioso premio di miglior strumentista, nella specialistica rivista “Chitarre”, Rainaldi è un musicista versatile, capace di spaziare dal blues al rock melodico e a quello più “hard”. Compositore, autore, ha dedicato – anche – larga parte della sua attività allo spettacolo dal vivo e al teatro (seguendo e arricchendo, con le sue musiche, importanti rassegne e Festival – tra gli altri, con Serena Autieri ed Emilio Solfrizzi). Con la sua capacità e bravura nella sua vita ha accompagnato una moltitudine incalcolabile di artisti italiani ed esteri. Ha suonato anche con Omar Hakim batterista di Madonnna, Sting...