SOSPESO CON DATA DA DEFINIRE
giovedì, 18 marzo 2020 dalle ore 20,30

TTT_TastingTheatreTeam_18032020

 

TTT - Tasting Theatre Team

Metti una sera a ... (S)cena

presenta

 

L'UMANARIO

O DEL PECCATO ORIGINALE

 

A TAVOLA CON GLI ATTORI

DIVENTA IL PROTAGONISTA DELLA TUA CENA INTERATTIVA

 

Si richiede massima puntualità.
La serata ha un numero chiuso (max 80 persone).
La prenotazione è obbligatoria entro e non oltre il 16 marzo, ore 22,00.

 

PER INFO E PREVENDITA scrivere a This e-mail address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it o telefonare a 3473888985

 

TTT - Tasting Theatre Team

La Squadra del Teatro in Degustazione

Il brand che si occupa di Teatro, Gastronomia e Intrattenimento.

 

La Gastronomia e il Teatro rappresentano senza dubbio due tra i massimi piaceri dell’Esistenza. Dunque perché non:

Metti una sera a... (S)cena

Il format che propone una serata diversa e unica nel suo genere: il Teatro si siede a tavola e dà vita ad un’interazione attore-spettatore, il cibo diventa co-protagonista e si apre uno scenario interattivo in cui il pubblico al tavolo è atteso da una serata coinvolgente all’insegna della complicità e dell’inatteso. Un’esperienza originale, innovativa, indimenticabile.

 

Ti piace mangiare?

Ti piace emozionarti?

Ti piace essere attore per una sera?

Ti piace interagire e sentirti protagonista?

Ti piace il Teatro?

 

Se hai risposto Sì a tutte le domande, il TTT fa per Te!

_____

DIVENTA IL PROTAGONISTA DELLA TUA CENA INTERATTIVA…

TI ASPETTIAMO!

 

SINOSSI

Chi è senza peccato, scagli la prima pietra!”. La frase in questione è rivolta da Gesù (Vangelo di Giovanni: 8,3) a coloro che gli avevano condotto un’adultera con la provocatoria speranza che egli ordinasse di lapidarla. Con questa espressione si vuole ricordare che prima di giudicare severamente qualcuno sarebbe opportuno farsi un esame di coscienza... perché nessuno è senza peccato. Si tratta quindi di un’esortazione ad essere più indulgenti e comprensivi con gli altri dal momento che… “Errare humanum est”.

Ma in un mondo in cui sembra che ‘comprendere’ e magari ‘perdonare’ siano parole sconosciute - mentre è sempre più di moda alzarsi la mattina e accoltellare qualcuno - ecco che s’inserisce “L’Umanario”, un insieme eterogeneo di anime dell’Aldilà che nella loro vita hanno peccato, commettendo ingiustizie, reati, piccole trasgressioni... ma che hanno avuto, forse, l’unica colpa di “Essere” umani...