venerdì, 29 dicembre 2017, dalle ore 20,30

Beppe-Gambetta_29122017

 

Beppe Gambetta

presenta in concerto il nuovo CD

Short Stories

 

ore 20,30 - Aperitivo Cena facoltativo, drink euro 10,00
ore 21,30 - Concerto nella sala teatro, ingresso intero euro 15,00 - ridotto NewsLetter euro 12,00
Si ricorda che il numero dei posti è limitato ed è consigliabile la prenotazione:·mobile·333 8568464,·tel. 06 6879419 dalle ore 16,00 in poi,·mail:  This e-mail address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it

 

Beppe Gambetta torna in Italia per presentare il suo nuovo CD pubblicato il 13 ottobre dall'etichetta canadese Borealis Records.
Short Stories è il tredicesimo lavoro del musicista genovese, ispirato sempre di più alla sua vita “on the road” a cavallo tra il vecchio e il nuovo continente a esplorare nuovi territori, ambienti, popoli e storie.
La bellezza e la varietà di stili di Short Stories proviene dalla combinazione delle diverse passioni musicali di Beppe tra ricerca e creatività.

Il CD è un viaggio attraverso composizioni originali, trascrizioni inedite, canzoni d'autore con arrangiamenti innovativi in quattro lingue (inglese, tedesco, genovese e italiano) e una eccitante live performance dall' “Acoustic Night”, l'evento internazionale che Beppe organizza da 17 anni nella sua città natale, Genova.
Beppe è un ambasciatore internazionale della musica, convinto che l'arte possa allo stesso tempo intrattenere, valorizzare e rafforzare le relazioni umane. Il nuovo album lo cattura nel suo usuale percorso di ricerca artistica, viaggio e studio dove la comunicazione tra la gente è molto più importante del virtuosismo chitarristico per cui è anche conosciuto.

 

Note biografiche:
Beppe Gambetta è chitarrista, cantante, ricercatore e compositore nato a Genova nel 1955. Dalle sue esperienze di viaggiatore curioso e instancabile è nato uno stile eclettico che porta la musica “roots” americana ed europea a dialogare con una unica voce.
Nel suo stile personale, Beppe accosta “grooves” energici con melodie appassionate, sperimenta influenze contemporanee alle musiche della tradizione popolare, dà nuova vita a musiche provenienti da periodi e luoghi diversi.
Nel corso della sua carriera si è ispirato ad artisti che attivamente hanno lavorato per fare del mondo un luogo migliore, includendo due grandi che ha avuto la fortuna di conoscere personalmente: Fabrizio De Andrè e Pete Seeger.
Si è anche esibito con alcuni degli eroi della musica folk internazionale tra cui David Grisman, Gene Parsons, Doc Watson, Norman Blake, Tony Rice, Darrell Scott, e altri.